• Una vita HandMade!

    Pages

    COLTIVARE LA FRAGOLA: STRAWBERRY PLANT CARE


    Piccoli trucchi per la cura della pianta e il massimo del risultato con il minimo dello sforzo
    La pianta
    La fragola di oggi è la cugina stretta delle fragoline di bosco, ovvero una qualità più selvatica e saporita ma anche molto molto più piccola in dimensioni (della dimensione di un mirtillo, tanto per capirci). Esistono 2 principali tipi di fragole, ovvero quelle UNIFERE e quelle BIFERE.

    Cosa significa? Le fragole unifere fanno i frutti insieme una volta all'anno, le fragole bifere invece producono poco per volta i lodo frutti, ma in un arco di tempo molto più lungo (a volte anche tutta l'estate). Io consiglio sempre di avere entrambe le piantine, perchè le unifere andranno bene per le conserve (seguirà un tutorial per le conserve) mentre le bifere potranno essere mangiate poco per volta. Esistono poi un sacco di tipi di fragole: lunghe, tozze, dolci, pofumate ecc.. fatevi consigliare dal vostro vivaista.

    LE FRAGOLE SONO RICCHE DI FRUTTOSIO, UNO ZUCCHERO MENO DANNOSO PER LE PERSONE CON IL DIABETE!


    Coltivare la Fragola sul Terrazzo
    La fragola è una pianta resistente, facile da coltivare, facile da mantenere, facile da riprodurre. Avete un pollice poco verde? riuscite a far morire le piante in pochi giorni? accettate la sfida, coltivate una fragola. 
    Se avete anche solo un Balcone, basterà mettere la pianta dentro dei vasi, assicurarsi che sia bagnata regolarmente e mai nelle ore in cui la terra è scaldata dal sole, e togliere l'erba quando nascerà. COSI' SEMPLICE??? si esatto, così semplice. 
    A fine stagione (verso fine estate) le fragole produrranno uno stelo lungo circa 20-25cm dove alla fine troverete un germoglio. si chiamano Propaggini e sono il metodo di riproduzione delle fragole. Mettete il germoglio in un nuovo vaso e non staccate la propaggine dalla piantina-madre. nel corso dell'autunno radicherà la pianta, a inizio estate tagliate la propaggine a metà e avrete raddoppiato la produzione di fragole.

    Coltivare la Fragola nell'orto
    Se invece volete coltivare nell'orto la vostra piccola piantagione di fragole, occorrono pochi logici accorgimenti in più. il primo è l'erba: evitate di trovarvi le fragole avvolte dall'erba, potete coprire il terreno attiguo con un telo nero, oppure potete semplicemente pulirle regolarmente tutto intorno e proteggere le radici dal sole con foglie secce (pacciamatura).
    Il secondo consiglio è la distanza al quale piantarle, vi avevo detto che la fragola fa propaggini di 20-25 cm giusto? ecco, la distanza che si da naturalmente lei, è quella che dovete dare anche voi.

    Accorgimenti, e consigli
    ricordate di bagnare regolarmente la pianta, se bagnate con acqua dell'acquedotto, più fredda, evitate di farlo la sera quando la pianta può essere ancora accaldata dalla giornata di sole, se usate acqua di recupero, o del pozzo o comunque più calda, potete bagnare con meno attenzione all'orario. MAI BAGNARE NELLE ORE PIU' CALDE E MAI BAGNARE LE FOGLIE E IL FRUTTO. 

    Il terreno attiguo deve essere smosso ogni tanto, sia in vaso che in terra, e fertilizzato con fertilizzanti naturali (sangue di bue e concime naturale), stando ovviamente attenti a non recidere le radici con la zappa.


    Al terzo anno, molte qualità di fragole diminuiscono drasticamente la produzione. La cosa migliore è cambiargli terra, concimare bene il solco ove andrete a riposizionarle e tenerle ancora un anno per fargli fare il piantino che sostituirà i vecchi.
    Quindi se avete tante piantine vi conviene metterle divise per anno, se invece le tenere sul terrazzo, limitatevi a cambiarle quando vedete che la pianta produce meno fragole.

    Se avete domande o consigli per migliorare questo post SCRIVETE! in fondo facciamo i contadini non molto, e ogni anno impariamo qualcosa di nuovo!

    0 commenti:

    Posta un commento